Digital Learning – Challenge Network presenta il caso di successo di Lagardère Travel Retail

digital_learning-Lagardère Travel Retail

Parola d’ordine, flessibilità. Svincolare l’esigenza di apprendere dall’esigenza di far collimare spazio e tempo. Da un lato, una risposta al coinvolgimento e alle necessità di preparare e istruire grandi platee. Dall’altro, una sensibile diminuzione di spese vive relative a spostamenti e trasferte e una riduzione del costo opportunità della formazione aziendale; un argine alla sovrapposizione delle attività formative con lo svolgimento e delle ordinarie attività professionali.

Crescono le opportunità di Digital Learning, si rileva l’uso prevalente di strumenti innovativi per formazione tecnica, specialistica e obbligatoria, oltre che la sperimentazione con temi convenzionalmente affidati alla comprovata efficacia delle modalità di aula tradizionali o outdoor. Nel contempo, emergono sempre più casi di successo di realtà pioniere che hanno scelto con lungimiranza di scoprire il potenziale di questi strumenti per lo sviluppo di skills e abilità legate non solo al sapere ma al saper fare.

L’universo Corporate Learning si popola finalmente di esperienze vincenti. Un caso di successo su tutti quello di Lagardère Travel Retail, narrato da Riccardo Perna – HR Training Manager del gruppo, al modulo Digital Learning di HOP Shake, il percorso in 5 tappe per HR del futuro erogato da Challenge Network in collaborazione con Skilla. Una testimonianza fornita ai manager e ai giovani talenti presenti della case-history del gruppo, un approccio organico e fortemente ragionato all’apprendimento e all’aggiornamento di conoscenze e competenze.

Con uno staff di 22,000 persone in 35 paesi, racconta Perna, l’utilizzo di strumenti di apprendimento digitale come Kahoot, LinkedIn Learning e Klaxoon messi a fattor comune in un percorso strutturato, diventa reale esigenza più che opportunità. Oltre ad agevolare pragmaticamente la delivery, garantisce uniformità e una diffusione capillare e sistematica di contenuti e valori.

Da rilevare non solo l’efficacia del percorso di Digital Learning intrapreso, ma anche il percepito positivo dei destinatari, che si traduce in un aumento della propensione all’apprendimento e una maggiore attenzione verso i contenuti condivisi, con intuibili benefici riflessi sull’obiettivo all’origine del percorso formativo.

La Digital Transformation e il suo corollario Digital Learning, dunque, sono sì cambiamento tecnologico, ma soprattutto cambiamento culturale. Le esigenze dell’individuo rimesse al centro del progresso, l’innovazione apprezzata da committente e da utente finale in una comunione di intenti, non esclusivamente imposta ma cercata, desiderata e talvolta costruita insieme.

Per saperne di più: hopshake.challengenetwork.it/

O scrivi a: info@challengenetwork.it